Premi Marietta

Il Premio Marietta, istituito in nome della fedele cuoca, è riservato a tutti gli appassionati di cucina, non professionisti, che vogliono mettersi alla prova con ricette e piatti tipici che contengano riferimenti alla filosofia e all’opera del grande gastronomo di Forlimpopoli.

Alla fedele Marietta, Pellegrino Artusi dedicò la ricetta del panettone che si trova nel manuale perché “è brava cuoca e tanto buona ed onesta da meritare che io intitoli questo dolce col nome suo, avendolo imparato da lei”.

Forlimpopoli e la Festa Artusiana vogliono rendere omaggio a tutte le “Mariette” di oggi, a tutti quei personaggi, naturalmente senza distinzioni di sesso, che nella cerchia privatissima della loro vita e degli affetti, esercitano con amore e abilità” la scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.”

Ogni anno il vincitore salirà sulla ribalta per ricevere il Premio (€ 1000), applausi e ringraziamenti.

Per partecipare occorre inviare una ricetta originale di un primo piatto (pasta fresca o secca o riso) eseguibile in un tempo massimo di due ore. Requisito indispensabile, la presenza di riferimenti alla cucina domestica regionale, alla filosofia e all’opera dell’Artusi, tanto negli ingredienti quanto nella tecnica di preparazione e di presentazione.

La partecipazione (gratuita) è esclusivamente riservata a cuochi dilettanti, ovvero a tutti gli appassionati di cucina e di enogastronomia che non svolgono attività professionale nel settore.

I Premi Marietta  negli anni sono stati assegnati a:

Premio Marietta ad honorem

Dal 2005 è stato istituito il Premio Marietta ad honorem per riflettere in modo articolato sull’eredità di Artusi, segnalando quei talenti, non solo femminili, che onorano la cultura del cibo e la qualità della tavola. In particolare detti Premi Marietta, in nome della fedele cuoca di Artusi, vogliono ricordare chi consacra tempo e talento alla scoperta, alla tutela, alla cultura delle risorse alimentari di territorio, con libri, articoli, conferenze e degustazioni e chi ha fatto della gastronomia la propria vocazione, ritrovando in essa una attività nobile, destinata a riproporre ricette e piatti altrimenti condannati alla dimenticanza.

I Premi Marietta ad honorem negli anni sono stati assegnati a: